Visitare Vicenza e dintorni: le 10 cose da vedere

I monumenti di Vicenza, i palazzi più belli e… un salto nei dintorni

“Vicenza è una realizzazione eccezionale in considerazione dei numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio”

Con questa motivazione, l’UNESCO ha inserito Vicenza nell’elenco delle bellezze Patrimonio Mondiale dell’umanità.

    • 1. Piazza dei Signori

      piazza dei signori

      Il fulcro della città è la piazza, esempio della tradizionale di architettura italiana. Si apre con due colonne, la prima con il leone di San Marco, fu costruita nel 1473 mentre la seconda, quella del Cristo Redentore fu costruita nel 1647. Sulla piazza si affaccia il Palazzo del Capitaniato, costruito da Palladio nel 1565 per dare risalto alla sede del Capitanio, il rappresentante della Repubblica di Venezia, oggi sede delle riunioni del consiglio comunale.


    • 2. Il Teatro Olimpico

      teatro olimpico

      Tappa obbligata per chi decide di visitare la città, è il Teatro olimpico, progettato dal Palladio nel 1580, su ispirazione dei principi architettonici di Vitruvio. L’Olimpico è il primo teatro stabile coperto dell’epoca moderna. Oggi l’opera è patrimonio UNESCO ed è utilizzato per eventi e rappresentazioni teatrali.
      Costi, giorni d’apertura ed orari d’apertura sono disponibili sul sito del Comune di Vicenza nella pagina dedicata al Teatro Olimpico.


    • 3. La Basilica Palladiana

      basilica palladiana

      Affacciata su Piazza dei Signori, il salotto della città, la Basilica non è una vera e propria Basilica. Palladio scelse questo nome per richiamare il senso che il termine aveva nell’antica Roma: luogo delle magistrature pubbliche. Lo scalone in marmo anticipa la loggia superiore dalla quale si entra in terrazza che ha la caratteristica di avere una copertura in rame a carena rovesciata.
      Oggi l’edificio è spazio espositivo per mostre d’arte.

      Costi, giorni d’apertura ed orari d’apertura sono disponibili sul sito del Comune di Vicenza, nella pagina dedicata alla Basilica Palladiana.


    • 4. Palazzo Chiericati

      palazzo chiericati

      Nel 1550, la famiglia Chiericati commissiona al Palladio la progettazione della loro residenza. Nasce così Palazzo Chiericati, un’opera rinascimentale composto da un corpo centrale con due ali simmetriche e con grandi logge che sottolineano il piano nobile. Inoltre, nel progetto su inserita una scalinata d’acceso con la quale la residenza viene rialzata come su un podio. Oggi è sede del Museo Civico di Vicenza e ospita una ricca collezione di opere d’arte.

      Costi, giorni d’apertura ed orari d’apertura sono disponibili sul sito del Comune di Vicenza, nella pagina dedicata ai Musei civici della città.


    • 5. Corso Andrea Palladio

      corso palladio

      Nella via principale del centro storico di Vicenza, si affacciano i più prestigiosi palazzi della città e dove potrete trovare i negozi più esclusivi e i locali più alla moda.
      Sul Corso si affacciano Piazza del Castello e Piazza Matteotti. Si susseguono Palazzo Thiene Bonin Longare, la Chiesa di San Filippo neri e Palazzo Trissino – Baston, oggi sede del Comune.


    • 6. Villa La Rotonda

      villa la rotonda

      La Rotonda è la villa veneta più famosa al mondo. Progettata da Palladio nel 1556 su commissione di Paolo Almerico e terminata dai fratelli Capra, la villa si ispira ai principi architettonici rinascimentali su cui si fondano tutte le opere palladiane.

      Costi, giorni d’apertura ed orari d’apertura, sono disponibili sul sito dedicato alla Villa.


    • 7. Villa Valmarana ai Nani

      villa valmarana ai nani

      Se l’obiettivo è visitare Vicenza e dintorni, tra le cose da non perdere c’è Villa Valmarana ai Nani, nota per lo straordinario ciclo di affreschi, opera di Gianbattista e Giandomenico Tiepolo. Deve il suo nome alle 17 statue di nani un tempo situate nel giardino della villa e ora posizionate sul muro di cinta. È uno dei monumenti più fotografati della città.

      Costi, giorni d’apertura ed orari d’apertura, sono disponibili sul sito dedicato alla Villa http://www.villavalmarana.com/it/visita.


    • 8. Santuario della Madonna di Monte Berico

      santuario madonna monte berico

      Ubicato sul colle da cui prende il nome, il santuario è l’unione di due chiese preesistenti, una gotica e l’altra barocca. Qui, secondo la tradizione, apparve la Madonna nel 1426 e nel 1428, anni in cui a Vicenza imperversava la peste. La Vergine chiese quindi di costruire una chiesa in suo onore per far cessare l’epidemia.


    • 9. Bassano del Grappa

      bassano del grappa

      Bassano del Grappa è una perla incastonata tra le rive del Brenta e le pendici del Monte Grappa. Scoprite lo storico Ponte degli Alpini, l’elegante Piazza Libertà e le belle vie del centro. Un luogo suggestivo ricco di botteghe artigianali e negozi tipici tutti da visitare.


    • 10 Marostica

      marostica

      Piazza Castello, dove si gioca la partita a scacchi con personaggi viventi più famosa al mondo, non è la sola attrazione della città. Marostica e il suo Castello Superiore, incorniciato da dolci colline, sono un gioiello tutto da scoprire.

      Ecco le nostre dieci proposte su cosa vedere a Vicenza e dintorni ma la provincia è ricca di monumenti da visitare e di luoghi in cui fare bellissime passeggiate immersi nel vedere della natura.


SCOPRI VICENZA E I DINTORNI!